@2023 by Charlotte McCoy. Proudly created with wix.com

DUE

Quando saremo due saremo veglia e sonno
affonderemo nella stessa polpa
come il dente di latte e il suo secondo,
saremo due come sono le acque, le dolci e le salate,
come i cieli, del giorno e della notte,
due come sono i piedi, gli occhi, i reni,
come i tempi del battito
i colpi del respiro.
Quando saremo due non avremo metà
saremo un due che non si può dividere con niente.
Quando saremo due, nessuno sarà uno,
uno sarà l'uguale di nessuno
e l'unità consisterà nel due.
Quando saremo due
cambierà nome pure l'universo
diventerà diverso.

 ​                                       Erri de Luca 


 

TWO

When we’ll be two, we’ll be like sleep and watch,

we’ll sink in the same flesh, like the milk tooth and its successor,

we’ll be two like the waters, the fresh and the salt one,

like the skies, nocturnal and diurnal,

two like the feet, the eyes, the kidneys,

like the heart beat times and the breath blows.

When we’ll be two, we’ll have no halves,

we’ll be a two that nothing can divide.

When we’ll be two, nobody will be one,

one will be the equal of no one,

the unity will consist of the two.

When we’ll be two

we’ll change the name even the UNIverse,

it will become TWOverse.

 

                                          Erri de Luca

SAY I DO is proud to support gay friends in MARRIAGE EQUALITY for all

 

 

 

 

 

B come BACIO

 

 ... ops ho sbagliato, era il “primo amore che non si scorda mai”.

 

Infatti a volte il primo bacio si preferisce rimuoverlo dalla propria mente perchè è stato disastroso e imbarazzante! Di solito si sogna di darlo come succede nei film, attorniati da una nuvoletta rosa, angeli che scoccano frecce d’amore e un sottofondo musicale super romantico. Ma queste cose sono appunto “da film”. Quando si torna alla realtà ci si deve accontentare di un bacio rubato, al massimo dell’imbarazzo, con uno che era più impacciato di noi. Ci si prepara settimane prima in vista dell’appuntamento, chiedendo consigli alle amiche, esercitandosi con bambolotti e pupazzi, cercando di acquistare sicurezza. E poi ci si fanno mille domande, ci si preoccupa di tutto: “ma sarò all’altezza?”,“si accorgerà che è la mia prima volta?”, “e se non gli dovesse piacere?”. Poi si cercano mille informazioni sui giornale, i più impavidi chiedono ai proprio genitori di condividere i trucchi del mestiere per cercare un po’ di coraggio e serenità. E quando arriva il fatidico giorno ecco che il cuore batte all’impazzata, la testa è un turbine di pensieri e chiudendo gli occhi non si pensa più al “come”, ma solo ai brividi che corrono lungo la schiena. Questo è il caso di chi il primo bacio lo ricorda con un sospiro di nostalgia. C’è anche chi purtroppo preferisce dimenticare la catastrofe: si perché arrivati all’appuntamento ci si accorge di avere lasciato i chewing gum a casa.

Capita di tutto, e guai se non fosse così! Mica tutti possono vivere un sogno. Di solito l’ansia da prima prestazione blocca un po’ tutti e così impedisce di godersi al meglio questo momento. Poi però appena si da “il via alle danze” tutto diventa naturale. Il primo bacio ti porta via tutti i dubbi. Quello che è importante è di baciare con il cuore, cioè se si è veramente presi di qualcuno. Perché così non si rischia: se il bacio viene bene tutto è perfetto, se il bacio è un po’ una delusione almeno resta la consolazione e il bel ricordo di aver baciato la persona che vi piaceva sul serio!

Please reload

Post in evidenza

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post recenti

March 3, 2016

February 8, 2016

January 26, 2016

January 25, 2016

January 22, 2016

January 18, 2016

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square